World War Z 2: Paramount accantona il sequel con Brad Pitt

Condividi

Secondo un recente aggiornamento Paramount ha deciso di accantonare World War Z 2. Lo studio che era riuscito a trasformare una produzione travagliata in un successo da 540 milioni di dollari al botteghino, sembra abbia abbandonato l’idea di realizzare un sequel con Brad Pitt. Ad un certo punto dello sviluppo di “World War Z 2” c’era J.A. Bayona designato alla regia, ma poi ha lasciato per girare Jurassic World – Il regno distrutto. A quel punto è entrato in gioco nientemeno che David Fincher che con Brad Pitt ha girato Seven, Fight Club e Il curioso caso di Benjamin Button. Nonostante un’accoppiata del calibro di Fincher e Pitt il sequel ha continuato ad incontrare problemi e ritardi, a causa degli impegni di Pitt entrato nel cast di Once Upon A Time in Hollywood di Quentin Tarantino e di Fincher al lavoro sulla seconda stagione della serie tv Mindhunter. Nonostante ciò “World War Z 2” sembrava circondato da un moderato ottimismo, tanto che si è cominciato a vociferare di riprese per l’estate di quest’anno.

Ancora più recentemente è stato riportato che la Paramount stava guardando ad un via alle riprese di “World War Z 2” per marzo, notizia poi smentita dallo studio. Ora secondo un nuovo aggiornamento del sito The Playlist, la Paramount avrebbe staccato definitivamente la spina al sequel. Il budget di “World War Z 2” è stato riferito come “decisamente un problema” e questo update afferma che Pitt non è affatto contento della decisione di annullare il progetto. Il sito THR ha confermato lo stop al sequel riportando che la Paramount ha bloccato la pre-produzione, ma viene riportato che non è chiaro se il progetto è completamente morto o se tornerà in sviluppo in futuro. 

 

Fonti: The Playlist / THR


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *