Stephen Hawking è morto: UniversoCinema.it ricorda l’iconico scienziato tra cinema e tv

Condividi

E’ scomparso a 76 anni, Stephen Hawking, cosmologo, fisico, matematico e astrofisico britannico noto per i suoi studi sui buchi neri, sulla cosmologica quantistica e sull’origine dell’universo.

Stephen Hawking era stato colpito in giovane età da Sla, patologia che blocca progressivamente le funzioni vitali. La sua disabilità in continuo divenire, che ha finito per bloccarlo su una sedia a rotelle con una paresi totale, non gli ha impedito di studiare e diventare uno dei più celebrati scienziati a livello mondiale, tutto ciò nonostante un’aspettativa di vita di due anni che gli era stata prospettata a soli 21 anni.

Siamo profondamente rattristati per la morte oggi del nostro padre adorato. E’ stato un grandissimo scienziato e un uomo straordinario. I suoi lavori vivranno ancora per molti anni dopo la sua scomparsa. Il suo coraggio e la sua perseveranza, insieme al suo essere brillante e al suo umorismo, hanno ispirato persone in tutto il mondo.

 

 

Stephen Hawking è stato recentemente ritratto in La teoria del tutto, film biografico candidato a 5 Premi Oscar, con una statuetta vinta da Eddie Redmayne come Miglior attore protagonista nel ruolo di Hawking. Il film diretto da James Marsh non è stata la prima rappresentazione di Hawking, oltre a documentario biografico Dal big bang ai buchi neri (1992), la gioventù dello scienziato in quel di Cambridge è stata narrata anche nel film per la tv britannico Hawking del 2004, in cui il l’astrofisico aveva il volto di Benedict Cumberbatch, attore protagonista della serie tv Sherlock e del cinecomic Marvel Doctor Strange.

Come si spiega dunque la mancanza di visitatori extraterrestri? È possibile che là, tra le stelle, vi sia una specie progredita che sa che esistiamo, ma ci lascia cuocere nel nostro brodo primitivo. Però è difficile che abbia tanti riguardi verso una forma di vita inferiore: forse che noi ci preoccupiamo di quanti insetti o lombrichi schiacciamo sotto i piedi? Una spiegazione più plausibile è che vi siano scarsissime probabilità che la vita si sviluppi su altri pianeti o che, sviluppatasi, diventi intelligente. Poiché ci definiamo intelligenti, anche se forse con motivi poco fondati, noi tentiamo di considerare l’intelligenza una conseguenza inevitabile dell’evoluzione, invece è discutibile che sia così. I batteri se la cavano benissimo senza e ci sopravviveranno se la nostra cosiddetta intelligenza ci indurrà ad autodistruggerci in una guerra nucleare. […] Lo scenario futuro non somiglierà a quello consolante definito da Star Trek, di un universo popolato da molte specie di umanoidi, con una scienza e una tecnologia avanzate ma fondamentalmente statiche. Credo che invece saremo soli e che incrementeremo molto, e molto in fretta, la complessità biologica ed elettronica. (da L’universo in un guscio di noce)

 

Una delle peculiarità di Stephen Hawking è stato il suo rapporto con i giovani, la sua passione per la fantascienza che lo ha trasformato da icona “nerd” a icona della cultura pop. Celebri le sue apparizioni sul piccolo in schermo in popolari serie tv, vedi la simulazione olografica di se stesso interpretata in un episodio di Star Trek: The Next Generation del 1993. Lo stesso anno la sua voce sintetizzata, protetta da copyright, viene registrata per la canzone dei Pink Floyd “Keep Talking”, nel 1999 per un’apparizione nella serie tv I Simpsons e nel 2014 per il film biografico La teoria del tutto. Hawking è stato anche guest star nella serie tv d’animazione Futurama e nella sitcom The Big Bang Theory, in cui è idolatrato, al pari di Stan Lee, dal fisico teorico Sheldon Cooper interpretato da Jim Parsons.

L’ultimo lavoro di Hawking per il piccolo schermo è stato Genius By Stephen Hawking (2016). Nella serie tv il professor Stephen Hawking sfidava alcuni volontari a pensare fuori dagli schemi e a risolvere i massimi quesiti esistenziali dell’uomo e teorie come la fattibilità del viaggio nel tempo.

 

Film e tv

Dal big bang ai buchi neri (A Brief History of Time), regia di Errol Morris (1992)
Star Trek: The Next Generation – serie tv (1987-1993)
Stephen Hawking’s Universe – documentario (1997)
Hawking, regia di Philip Martin (2004)
Horizon: The Hawking Paradox – documentario
Masters of Science Fiction – serie tv (2007)
Stephen Hawking and the Theory of Everything, regia di Gary Johnstone (2007)
Stephen Hawking: Master of the Universe – documentario (2008)
Into the Universe with Stephen Hawking – documentario (2010)
Brave New World with Stephen Hawking – documentario (2011)
Stephen Hawking – Il Grande Disegno (Stephen Hawking’s Grand Design) – documentario (2012)
The Big Bang Theory – serie tv (2012)
Stephen Hawking: A Brief History of Mine – documentario (2013)
La teoria del tutto (The Theory of Everything), regia di James Marsh (2014)
Genius By Stephen Hawking – serie tv (2016)

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *