Skyscraper: curiosità, recensione e colonna sonora del film con The Rock

Condividi

Al cinema è arrivato Skyscraper, l’action-thriller scritto e diretto Rawson Marshall Thurber (Una spia e mezzo) e interpretato da Dwayne “The Rock” Johnson, Neve Campbell, Chin Han, Roland Møller e Noah Taylor.

Cast e personaggi

Dwayne Johnson: Will Sawyer
Neve Campbell: Sarah Sawyer
Chin Han: Zhao Long Ji
Roland Møller: Kores Botha
Pablo Schreiber: Ben
McKenna Roberts: Georgia Sawyer
Noah Cottrell: Henry Sawyer
Noah Taylor: Mr. Pierce
Hannah Quinlivan: Xia
Byron Mann: ispettore Wu
Kevin Rankin: Ray
Adrian Holmes: Alani Okeke
Tzi Ma: Sheng
Matt O’Leary: Skinny Hacker
Paul McGillion: comandante

Doppiatori italiani

Saverio Indrio: Will Sawyer
Barbara De Bortoli: Sarah Sawyer
Mauro Gravina: Zhao Long Ji
Massimo De Ambrosis: Ben
Alice Labidi: Georgia Sawyer
Diego Follega: Henry Sawyer

 

La trama

 

Will Ford (Dwayne Johnson), un ex leader del Team di Recupero Ostaggi dell’FBI e veterano americano di guerra, che ora valuta la sicurezza dei grattacieli. Durante un lavoro in Cina trova il più alto e sicuro edificio del mondo improvvisamente in fiamme e viene incolpato per questo. Da ricercato in fuga, Will deve trovare i responsabili, ripulire il suo nome e salvare in qualche modo la sua famiglia intrappolata all’interno dell’edificio in fiamme.

 

La nostra recensione

 

Il regista Rawson Marshall Thurber e Dwayne Johnson tornano a collaborare dopo la commedia d’azione Una spia e mezzo, e stavolta con Skyscraper ci troviamo di fronte ad un ibrido tra il classico disaster-movie L’inferno di cristallo con Paul Newman e Steve McQueen e il cult d’azione Die Hard – Trappola di cristallo con Bruce Willis. Purtroppo l’esperto in commedie Thurber si dimostra non in grado di gestire un dramma d’azione a tutto tondo, mettendo in scena un film tutto puntato sul lato visivo che sfrutta malamente l’icona action The Rock mostrandolo in improbabili sequenze “acrobatiche” che sfiorano la comicità involontaria. Anche il casting risulta poco azzeccato, in particolare il team dei “cattivi” tutti privi di personalità, bidimensionali e tagliati con l’accetta, su tutti spicca in negativo il leader dei terroristi Botha dell’attore danese Roland Møller che fa rimpiangere ad ogni battuta il luciferino Hans Gruber del compianto Alan Rickman.

Quando si crea un film che si ispira tanto grossolanamente a due classici del cinema americano i paragoni sono inevitabili, e Thurber finisce per mostrare tutti i suoi limiti e il suo non essere avvezzo al genere; anche in fase di sceneggiatura il regista allestisce una trama traballante a tratti davvero troppo confusa. Cosa salviamo di “Skyscraper”? Il curatissimo impatto visivo e il volenteroso Dwayne Johnson, che in un delirio di “supercazzole” informatiche, pile di cadaveri e acrobazie con protesi degne del “Cirque du Soleil”, stringe i denti e indomito arriva indenne ai titoli di coda, registrando stoicamente un nuovo passo falso dopo il remake Baywatch.

 

Curiosità

  • Quando Will Sawyer e Zhao si incontrano per la prima volta, Sawyer lo saluta con un po’ di mandarino e Zhao risponde nella stessa lingua, ma non ci sono sottotitoli sullo schermo. Sta chiedendo per scherzo: “Il tuo mandarino è abbastanza buono, com’è il tuo inglese?”.
  • Durante lo sviluppo è la stesura della scenggiatura stato reclutato in veste di consulente l’architetto Adrian Smith. Smith ha guidato i lavori del grattacielo “Burj Khalifa” di Dubai, attualmente l’edificio più alto del mondo, e la Jeddah Tower in Arabia Saudita, l’edificio che si propone di superare il record detenuto dal super-grattacielo di Dubai.
  • Brad Peyton e Roland Emmerich sono stati considerati per dirigere il film.
  • Per riuscire a fare il salto dalla gru all’edificio il personaggio di Dwayne Johnson avrebbe dovuto correre e lasciare la piattaforma ad una velocità di 12,7 metri al secondo. Per fare un confronto, la velocità più alta registrata dal velocita giamaicano Usain Bolt è di 11.7 metri al secondo.
  • Skyscraper è la prima “non commedia” della carriera del regista Rawson Marshall Thurber nonché seconda collaborazione tra Thurber e Dwayne Johnson dopo la commedia d’azione Una spia e mezzo.
  • Il film costato 129 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 225.
  • Le musiche originali di “Skyscraper” sono di Steve Jablonsky meglio conosciuto per aver musicato la saga cinematografica dei Transformers. Jablonsky ha musicato anche il sequel Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra e i remake horror Non aprite quella porta, Venerdì 13 e Nightmare.
  • La colonna sonora include  il brano “Walls” di Jamie N Commons.

 

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *