Red Sparrow: recensione, curiosità e colonna sonora del film con Jennifer Lawrence

Condividi

 

Leggi la recensione di “Red Sparrow”, il thriller di spionaggio diretto da Francis Lawrence (Hunger Games) e interpretato da Joel Edgerton, Matthias Schoenaerts, Charlotte Rampling, Mary-Louise Parker, Jeremy Irons e Ciarán Hinds.

Cast e personaggi

Jennifer Lawrence: Dominika Egorova / DIVA (voce italiana Alessia Amendola)
Joel Edgerton: Nathaniel Nash (voce italiana Simone Mori)
Matthias Schoenaerts: Vanya Egorov
Charlotte Rampling: Direttrice della Scuola Sparrow
Mary-Louise Parker: Stephanie Boucher
Jeremy Irons: Vladimir Andreievich Korchnoi
Ciarán Hinds: Alexei Ivanovich Zyuganov
Joely Richardson: Nina Egorova
Sakina Jaffrey: Trish Forsyth
Douglas Hodge: Maxim Volontov
Bill Camp: Marty Gable
Thekla Reuten: Marta Yelenova
Hugh Quarshie: Simon Benford
Sasha Frolova: Anja
Kristof Konrad: Dimitri Ustinov
Sebastian Hülk: Matorin
Kincso Norah Petho: interrogante
Sergei Polunin: Konstantin
Nicole O’Neill: Sonja
Makar Zaporozhskiy: Nikolai

 

La trama

 

Dominika Egorova (Jennifer Lawrence) è una prima ballerina, che viene reclutata nella “Sparrow School”, un servizio di intelligence russo dove viene educata a diventare una letale amante e seduttrice. La sua prima missione ha come obiettivo Nathaniel Nash (Joel Edgerton) un ufficiale della CIA che monitora le infiltrazioni dei servizi segreti della Russia.

 

La nostra recensione

 

Red Sparrow ha debuttato nei cinema italiani e si è rivelato uno spy-thriller solido capace di nobilitare bellezza, carisma e talento del Premio Oscar Jennifer Lawrence, che in questo film si lancia in un’audace caratterizzazione seduttiva e manipolatoria che include scene di nudo e sesso (le famiglie con bambini sono avvertite), che si allontanano con decisione dal ritratto della “casta” eroina Katniss Everdeen di Hunger Games, per una ulteriore evoluzione d’attrice per la Lawrence dopo il controverso Madre e la godibile avventura spaziale a tinte “romance” Passengers.

Guardando Red Sparrow non si può non ripensare al classico Nikita di Luc Besson, ma anche ai più recenti Salt e Atomica Bionda, ma in questo caso la parte prettamente action viene interamente sacrificata in favore di un plot thriller a tutto tondo in cui la spy-story non è mero veicolo, ma cuore pulsante di una sceneggiatura ben congegnata, basata sul primo libro di una trilogia scritta da un ex funzionario della CIA, il che rende l’operazione un po’ più intrigante del consueto.

Criticare Red Sparrow perché non è Atomica Bionda, la serie tv Alias o ancora perché ricorda troppo l’arco narrativo della supereroina Black Widow sarebbe un approccio superficiale, quindi quello che consigliamo è di evitare confronti poiché il film di Francis Lawrence a suo modo cerca una strada alternativa alla sin troppo rodata formula Mission: Impossible.

Red Sparrow non è un film d’azione, che questo sia ben chiaro, chi è in cerca di concitate sparatorie, spericolati inseguimenti d’auto e coreografici corpo a corpo, è meglio che cerchi altrove, ma il nostro consiglio è di non sottovalutare un film che riesce a dipanarsi con una certa efficacia, nobilitato da un cast di supporto di alto profilo e una protagonista credibile e talentuosa.

 

Curiosità

 

  • Jennifer Lawrence durante le riprese del film è stata coinvolta in una rissa in un bar di Budapest.
  • Red Sparrow è basato sull’omonimo romanzo del 2013 del funzionario della CIA in pensione Jason Matthews. Prima che Matthews terminasse il romanzo, aveva giàvenduto i diritti cinematografici per una somma a sette cifre. Il romanzo è il primo libro di una trilogia, i sequel sono “Palace of Treason” e “The Kremlin’s Candidate”.
  • Quando il progetto è stato annunciato nel 2013, c’era Darren Aronofsky in trattative per dirigerlo. Aronofsky ha abbandonato nel 2014, e nello stesso anno, David Fincher e Rooney Mara erano in trattative rispettivamente per dirigere e recitare nel film. A luglio 2015 è stato riferito che c’era Francis Lawrence in trattative per dirigere il film. Nel settembre 2015, Jennifer Lawrence è stata annunciata nel ruolo principale con Francis Lawrence confermato come regista.
  • Questo è il primo film di Francis Lawrence dopo il franchise di Hunger Games, che vedeva protagonista Jennifer Lawrence. In precedenza avevano lavorato insieme su Hunger Games: La ragazza di fuoco (2013), Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte I (2014) e Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 2 (2015), rendendo questo film il suo quarto consecutivo con l’attrice.
  • Il regista Francis Lawrence sul film: “E’ davvero unico. Questo è un thriller, non è un action, non ci sono gadget. E’ vietato ai minori, c’è violenza, è un po’ perverso, è pieno di suspense, ci sono un sacco di intrighi. È un tipo diverso di film di spionaggio”.
  • Per prepararsi al ruolo, Jennifer Lawrence ha frequentato lezioni di danza e ha fatto pratica con un accento russo per quattro mesi. La Lawrence ha detto che ha trascorso tre ore al giorno per quattro mesi lavorando con l’istruttore di balletto di Hollywood Kurt Froman. l’attrice ha confessato che il training di danza è stato molto difficile per lei perché non aveva mai avuto il desiderio di fare la ballerina.
  • La ballerina americana Isabella Boylston è stata la controfigura di Jennifer Lawrence nel film.
  • I personaggi russi sono interpretati da attori americani, britannici, belgi, olandesi, tedeschi e ucraini. Il principale personaggio americano nel film (Nate Nash), è interpretato dall’attore australiano Joel Edgerton.
  • Questo è uno dei due film girati nel 2017 in cui Matthias Schoenaerts ha interpretato un personaggio russo. L’altro è Kursk.

 

La colonna sonora

  •  Le musiche originali di Red Sparrow sono di James Newton Howard (Hunger Games, Il cavaliere oscuro, Detroit).

 

TRACK LISTINGS:

1. Overture
2. The Steam Room
3. One Night is All I Ask
4. Take Off Your Dress
5. Arriving at Sparrow School
6. Training
7. Anya, Come Here
8. When Did You First Notice the Tail?
9. There’s a Car Waiting To Take You To Moscow
10. Follow the Trail Wherever It Leads You
11. Blonde Suits You
12. Searching Marta’s Room
13. Ticket to Vienna
14. Telephone Code
15. Searching Nate’s Apartment
16. Can I Trust You?
17. Switching Disks
18. So What Next?
19. Didn’t I Do Well?
20. End Titles

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *