Piccoli Brividi: R.L. Stine annuncia 6 nuovi libri in arrivo

Condividi

L’amato scrittore R.L. Stine ha rivelato di aver firmato per scrivere altri sei libri della serie Piccoli Brividi. Stine ha venduto milioni di libri nel corso degli anni e ha recentemente visto i suoi personaggi approdare sul grande schermo nel primo film live-action “Piccoli Brividi”, in cui lo scrittore ha interpretato un piccolo cameo ed è stato interpretato a sua volta, come personaggio del film, dall’attore Jack Black.

R.L. Stine, considerato lo “Stephen King della letteratura per ragazzi”, ha scritto centinaia di romanzi nella sua lunga carriera, che hanno venduto oltre 400 milioni di copie in tutto il mondo e sono stati tradotti in 32 lingue diverse. Stine ha scritto 62 libri della serie “Piccoli Brividi” tra il 1992 e il 1997, insieme a vari spin-off pubblicati nel corso degli anni. Alcuni dei libri della serie sono diventati dei bestseller e hanno dato vita alla prima serie tv di “Piccoli Brividi” nei primi anni ’90 e successivamente al primo film, uscito nel 2015.

L’autore ha spaventato e coinvolto i bambini con i suoi libri per oltre 30 anni, ispirando le nuove generazioni a leggere o scrivere le proprie storie, grazie ad una fervida immaginazione e una immarcescibile dedizione. In una nuova intervista, R.L. Stine afferma di trovare divertente il genere horror. Ammette di non aver mai paura di guardare film o leggere romanzi di Stephen King, mentre considera ironici e umoristici i suoi primissimi libri di “Piccoli Brividi”. Prima di annunciare che sta scrivendo altri sei libri della popolare serie, Stine rivela che c’è sempre una scherzosa battuta finale alla fine di ogni capitolo che scrive, una consuetudiine a sottolineare il  mix di paura e risate che contraddistingue le sue opere.

R.L. Stine non lascia che le cose lo spaventino, ma rivela che era un bambino spaventato e timido durante la sua infanzia. Scrivere era il suo conforto e incanalava le paure della sua infanzia nei libri di “Piccoli Brividi”. Al culmine della sua produzione, Stine rivela di essere stato in grado di scrivere un racconto in sole 8 settimane, anche se la sua produzione ha subito un rallentamento considerevole, l’autore continua a pubblicare almeno quattro libri di “Piccoli Brividi” l’anno oltre a scrivere altro materiale. Quando gli viene chiesto di un suo eventuale ritiro, l’autore dice che all’orizzonte non è in vista alcun pensionamento.

 

Non penso che gli scrittori vanno pensione, penso a Robert B. Parker, morto sulla tastiera, penso che sia la strada da percorrere. Comunque ho appena firmato per altri sei libri di “Piccoli Brividi”, forse qualcuno di loro sarà postumo, non lo so.

 

“Piccoli Brividi” è ancora una fonte di grande divertimento per R.L. Stine, che è il motivo per cui l’autore continua a scrivere libri. Secondo Stine la scrittura non dovrebbe essere una schiavitù, ma dovrebbe invece essere qualcosa di divertente. Secondo Stine leggere i suoi libri è divertente, e ai bambini piace essere spaventati e divertiti allo stesso tempo. L’autore scrive in primis per intrattenere e questo è uno dei fattori che lo spingono a continuare ad oltranza.

Il prossimo 18 ottobre arriva nei cinema Piccoli Brividi 2 – I Fantasmi di Halloween, sequel che vedrà Jack Black tornare nei panni di Stine, ma stavolta in un cameo.

 

 

 

Fonte: Medium

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *