Insidious 4 – L’ultima Chiave: recensione e curiosità del film horror con Lin Shaye

Condividi

Insidious 4 racconta la travagliata infanzia della sensitiva Elise Rainier e il suo ritorno nella casa di famiglia, colma di ricordi dolorosi e infestata da una terrificante entità demoniaca.

 

Cast e personaggi

Lin Shaye: Elise Rainier
Angus Sampson: Tucker
Leigh Whannell: Specs
Spencer Locke: Melissa Rainier
Caitlin Gerard: Imogen Rainier
Bruce Davison: Christian Rainier
Josh Stewart: Gerald Rainier
Kirk Acevedo: Ted Garza
Tessa Ferrer: Aubrey Rainier
Aleque Reid: Anna
Marcus Henderson: Detective Whitfield
Amanda Jaros: Mara Jennings
Javier Botet: Key Face
Patrick Wilson: Josh Lambert
Rose Byrne: Renai Lambert
Ty Simpkins: Dalton Lambert
Barbara Hershey: Lorraine Lambert

Doppiatori italiani

Melina Martello: Elise Rainier
Simone Mori: Tucker
Fabrizio Manfredi: Specs
Domitilla D’Amico: Melissa Rainier
Eva Padoan: Imogen Rainier
Luca Biagini: Gerald Rainier
Andrea Lavagnino: Gerald Rainer
Alessio Cigliano: Ted Garza
Barbara De Bortoli: Audrey Rainier
Veronica Puccio: Anna
Riccardo Rossi: Josh Lambert
Francesca Fiorentini: Renai Lambert
Arturo Valli: Josh Lambert
Fabrizia Castagnoli: Lorraine Lambert

 

La trama

 

Il film racconta la travagliata infanzia della sensitiva Elise Rainier (Lin Shaye) e il suo ritorno decenni dopo nella sua casa di famiglia, dove la medium dovrà affrontare, con l’aiuto la sua squadra di investigatori del paranormale, una terrificante entità demoniaca legata al suo passato.

 

La nostra recensione

 

Jason Blum con la sua Blumhouse Pictures negli ultimi anni ha dominato il panorama horror con un furbo approccio low-budget al filone “sovrannaturale”, formula che ha fruttato bene e ha lanciato franchise molto popolari, vedi Insidious, The Conjuring, Sinister e prodotto un paio di piacevoli sorprese come lo Split di Shyamalan e il thriller-horror Scappa – Get Out dell’esordiente Jordan Peele.

E’ approdato nei cinema italiani in questi giorni il quarto capitolo della serie Insidious intitolato Insidious: L’ultima chiave, un secondo prequel dopo il deludente Insidious 3 – L’inizio che ci raccontava l’iniziale tormentato rapporto della medium Elise Rainier (Lin Shaye) con il suo “dono” di percepire l’Altrove, e il primo incontro con Specs (Leigh Whannell) e Tucker (Angus Sampson) che diventeranno i suoi assistenti nel suo “lavoro” di sensitiva. Dopo due primi capitoli oltremodo intriganti, Insidious 3 presentava chiari segni di stanchezza, una regia poco ispirata ad opera di Leigh Wannell (co-creatore del franchise), e una parte finale ambientata nell’Altrove con più di qualche scivolone nella comicità involontaria.

Insidious 4 cambia registro e regista, Adam Robitel noto per aver diretto l’horror found footage The Taking of Deborah Logan e scritto Paranormal Activity – Dimensione fantasma (uno dei migliori capitoli della serie ingiustamente snobbato dalla distribuzione italiana) punta tutto sul team di investigatori del paranormale che per chi è avvezzo al genere è un elemento che funziona da sempre, dal classico Poltergeist a The Orphanage fino al più recente The Conjuring – L’evocazione. Insidious 4 non brilla per originalità, ma segue l’iter di un altro recente horror campione d’incassi, il notevole Annabelle 2: Creation, regalando brividi ben dosati, costruendo una trama coinvolgente, fornendo piccoli e intriganti colpi di scena e portando su schermo uno dei demoni più suggestivi e inquietanti di sempre dal notevole impatto visivo.

Naturalmente nulla di nuovo sotto il sole, ma Insidious 4 si è rivelato un film confezionato ad arte che i fan del genere apprezzeranno sicuramente, sia per per l’umorismo sia per il continuo ammiccare ad un cinema, quello degli anni ’80, che era capace di intrattenere con pellicole costruite a misura di spettatore. Noi da estimatori del genere horror questa efficacia e puntualità nel coinvolgere lo spettatore l’abbiamo colta appieno e quindi non possiamo che consigliare la visione del film anche a chi, come noi, è rimasto molto deluso dal Capitolo 3.

Uscita Italiana: Giovedì 18 gennaio 2018

 

Curiosità

 

ATTENZIONE!!! Le curiosità a seguire includono SPOILER  sul film.

 

  • Il film è scritto dal co-creatore Leigh Whannell (Saw), che ha realizzato la trilogia Insidious e ha diretto Insidious 3; prodotto da Jason Blum (lnsidious, La notte del giudizio, Scappa – Get Out), da Oren Peli (Paranormal Activity) e dal co-creatore James Wan (L’evocazione – The Conjuring, Fast & Furious 7); e diretto da Adam Robitel (The Taking of Deborah Logan).
  • Fino ad oggi, il franchise Insidious ha incassato circa 372 milioni di dollari in tutto il mondo, una cifra impressionante se consideriamo che i film sono costati complessivamente 16,5 milioni di dollari.
  • Il poster del film è simile a quello della comedy-horror Chi è sepolto in quella casa? (HOUSE) del 1986 interpretata dal William Katt della serie tv Ralph supermaxieroe.
  • Christian, il fratello di Elise Rainier, è interpretato da Bruce Davison. In Insidious (2010) e Oltre i confini del male – Insidious 2 (2013), Elise è molto amica di Lorraine Lambert, interpretata da Barbara Hershey. Davison e la Hershey hanno lavorato insieme in I brevi giorni selvaggi (1969).
  • Quando Elise sta cercando la porta dell’ospedale per restituire l’anima al corpo di Melissa, apre una porta dove possiamo vedere un ragzzino in una soffitta, si tratta di Dalton, il ragazzino del primo film Insidious (2010) la cui anima viene portata nell’Altrove.
  • Questo film conclude l’aspetto prequel della serie Insidious (i capitoli 3 e 4 sono collocati prima dei capitoli 1 e 2). Questo secondo prequel apre alla possibilità per il franchise di riconnettersi con la trama e il viaggio di Elise nell’Altrove narrati nel Capitolo 2.

 

Chi è Lin Shaye

 

Per chi si stesse chiedendo chi è Lin Shaye, oltre ad un volto cinematografico e televisivo sicuramente noto in attività dagli anni ’70, l’attrice è quella che gli americani e i patiti degli horror definiscono una “Regina dell’urlo” aka “Scream Queen”, una categoria di attrici note per svariati ruoli in film horror; tra le più celebri “Scream Queens” ricordiamo Jamie Lee Curtis lanciata dal ruolo di Laurie Strode nello slasher Halloween e poi apparsa in svariate pellicole horror degli anni ’80 come The Fog, Non entrate in quella casa e Terror Train. Lin Shaye recita nel suo primo ruolo horror nel 1982 con una parte nello slasher Nel buio da soli (Alone in the Dark) di Jack Sholder e prima di conquistare il ruolo della sensistiva Elise Rainier nella serie Insidious, la Shaye ha recitato in Nightmare, Critters, Amityville – A New Generation, Nightmare – Nuovo incubo, 2001 Maniacs e Snakes on a Plane. Dopo il successo di Insidious l’attrice è apparsa anche in altri horror come Ouija, Tales of Halloween, Ouija – L’origine del male e  il recente The Midnight Man. Come avrete intuito Lin Shaye è una veterana del genere horror e il suo casting per Insidious non è stato affatto casuale.

 

Filmografia Horror di Lin Shaye

Nel buio da soli (Alone in the Dark), regia di Jack Sholder (1982)
Nightmare – Dal profondo della notte (A Nightmare on Elm Street), regia di Wes Craven (1984)
Critters, gli extraroditori (Critters), regia di Stephen Herek (1986)
L’alieno (The Hidden), regia di Jack Sholder (1987)
Critters 2, regia di Mick Garris (1988)
Amityville – A New Generation, regia di John Murlowski (1993)
Nightmare – Nuovo incubo (Wes Craven’s New Nightmare), regia di Wes Craven (1994)
Dead End, regia di Jean-Baptiste Andrea and Fabrice Canepa (2003)
2001 Maniacs, regia di Tim Sullivan (2005)
Snakes on a Plane, regia di David R. Ellis (2006)
Driftwood, regia di Tim Sullivan (2006)
Hoboken Hollow, regia di Glen Stephens (2006)
Hood of Horror, regia di Stacy Title (2007)
Killer Pad, regia di Robert Englund (2008)
Asylum, regia di David R. Ellis (2008)
2001 Maniacs: Field of Screams, regia di Tim Sullivan (2010)
Insidious, regia di James Wan (2010)
Chillerama, regia di Adam Rifkin, Tim Sullivan, Adam Green, Joe Lynch (2011)
Rosewood Lane, regia di Victor Salva (2011)
Oltre i confini del male: Insidious 2 (Insidious: Chapter 2), regia di James Wan (2013)
Big Ass Spider!, regia di Mike Mendez (2013)
Grace – Posseduta (Grace – The Possession), regia di Jeff Chan (2014)
Ouija, regia di Stiles White (2014)
Insidious 3 – L’inizio (Insidious: Chapter 3), regia di James Wan (2015)
Tales of Halloween, regia di Katie Silverman (2015)
Ouija – L’origine del male (Ouija: Origin of Evil), regia di Mike Flanagan (2016)
Abattoir, regia di Darren Lynn Bousman (2016)
The Midnight Man, regia di Travis Zariwny (2017)
The Black Room, regia di Rolfe Kanefsky (2017)
Insidious – L’ultima chiave (Insidious: The Last Key), regia di Adam Robitel (2018)

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *