Human+ e Schermi mutanti. Il cinema incontra la scienza

Condividi

Human+. Il futuro della nostra specie, a cura di Cathrine Kramer, organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo è visitabile dal 27 febbraio al 1 luglio 2018 presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma. La mostra vuole far riflettere sui possibili scenari del futuro dell’uomo rispetto alla presenza sempre più pervasiva della tecnologia. Una serie di possibilità, immaginate e reali, che permettano ai visitatori di scegliere quale sia il futuro che preferiscono per la specie umana.

La mostra è stata concepita e presentata per la prima volta da Science Gallery presso il Trinity College di Dublino nella versione itinerante è co-prodotta da Science Gallery, Trinity College Dublin e Centre de Cultura Contemporània de Barcelona. Per l’edizione romana la mostra si avvale della collaborazione di Fondazione Mondo Digitale per la sezione “Umano, sovraumano?” curata da Valentino Catricalà.

Aimee Mullins

L’esposizione presenta circa 40 opere, tra installazioni, film, sculture, fotografie, realizzate da alcuni dei più importanti artisti, designer e scienziati riconosciuti a livello internazionale per il loro lavoro di esplorazione delle connessioni tra arte e scienza. Personalità celebri nei settori della robotica, della biotecnologia, della biologia sintetica e dell’intelligenza artificiale, tra cui Neil Harbisson, il primo cyborg vivente al mondo; Stelarc, considerato tra i più grandi art performer australiani; Oron Catts e Ionat Zurr, creatori delle bambole scacciapensieri semi viventi, le prime sculture di ingegneria tissutale a essere esposte in una galleria. Attraverso le loro opere si approfondirà il concetto di appartenenza alla specie umana, si osserveranno i confini del corpo e della specie e i limiti di ciò che è socialmente ed eticamente accettabile.

In linea con la riflessione che fa da filo conduttore alla mostra, non poteva mancare una rassegna cinematografica dal titolo Schermi mutanti. Il cinema incontra la scienza (2° edizione), in programmazione dal 4 al 26 maggio 2018, presso la Sala cinema del Palazzo delle Esposizioni. Per avvicinare la fantasia del grande schermo alla realtà, alcuni scienziati introdurranno le sezioni tematiche nelle quale i film sono idealmente raggruppati per formulare ipotesi sul nostro futuro imminente in base alle loro ricerche e chiarire i dubbi che scuotono la finzione cinematografica.

Splice

PROGRAMMAZIONE  (Palazzo delle Esposizioni – Sala cinema – dal 4 al 26 maggio 2018) – Schermi mutanti. Il cinema incontra la scienza (2° edizione).

Corpi in trasformazione | The circle – 4 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Lo scafandro e la farfalla – 5 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Strange days – 6 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Avatar – 8 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

La creatura | Ricky -9 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Alien -11 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Splice -12 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Signs – 13 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Amore digitale | Her -16 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Giochi di potere | Videodrome -18 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Nirvana -19 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Gamer – 20 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Corpi senza tempo | Time – 23 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

La morte ti fa bella – 24 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Intelligenza artificiale | A.I. Intelligenza artificiale – 25 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

Minority report – 26 maggio 2018, 21:00 ingresso libero

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *