Gary Oldman: l’attore britannico tra cinema e teatro in una nuova monografia di Maria Laura Loiacono

Condividi

 

Gary Oldman, attore, regista, sceneggiatore, produttore, è raccontato nella monografia dal titolo Gary Oldman. Dagli esordi in teatro al successo di un talento eclettico e prorompente di Maria Laura Loiacono, edita da AG Book Publishing. Il libro ricostruisce la biografia di questo grande artista, dagli inizi della sua carriera fino ai suoi progetti attuali e futuri.

Fra le Star di Hollywood più amate, dopo molte candidature ad eventi cinematografici internazionali, ha coronato quest’anno una carriera d’eccellenza vincendo un Golden Globe come miglior attore in un film drammatico per l’interpretazione di Wiston Churchill, nella pellicola L’ora più buia, che gli è valsa anche la candidatura come miglior attore protagonista nell’imminente edizione degli Oscar (al via il 4 marzo).

Maria Laura Loiacono pone l’accento sulla capacità di questo artista di ricoprire ruoli anche molto diversi fra loro, da Sid Vicious, Lee Harvey Oswald, Dracula, Ludvig van Beethoven, Ponzio Pilato, fino ad arrivare a Wiston Churchill. L’eclettismo di un attore poliedrico che fa dell’immedesimazione quasi maniacale il suo punto di forza, capace di regalare al pubblico personaggi carichi di coinvolgimento emotivo.

Collana: Cinema . I grandi protagonisti
Formato: cm17x24
Pagine: 100
Volume in brossura con bandelle e inserto fotografico a colori
€20,00
ISBN: 9788898590261

Il volume ripercorre i passi professionali di Oldman dalla sua esperienza teatrale con formazioni prestigiose quali la Royal Shakespeare Company con la quale ha interpretato personaggi come Sid e Nancy, Prick Up-L’importanza di essere Joe, Il più gran bene del mondo e Una vita al massimo, agli esordi sul grande schermo riuscendo ad interpretare, con risultati artistici sempre di altissimo livello, personaggi come Jackie Flannery in Stato di Grazia, Jack Grimaldi in Triplo Gioco, Norman Stansfield in Léon e Meson Vagner in Hannibal. Non ha disdegnato incursioni in commedie quali Nobody’s Baby e Come ti ammazzo il bodyguard, e in saghe come quelle di Harry Potter e in Batman di Christopher Nolan dove ha vestito i panni del Commissario Gordon. Nel 2012 con La Talpa è arrivata la prima candidatura agli Oscar come miglior attore protagonista. Dal 1997 è anche regista dopo aver diretto il suo primo film dal titolo Niente per bocca, acclamato da pubblico e critica.

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *