Detroit: Become Human – trailer italiano del videogioco di Quantic Dream

Condividi

Disponibile il trailer di lancio italiano di Detroit: Becoming, l’avventura fantascientifica di Quantic Dream disponibile in esclusiva per PlayStation 4 a partire dal 25 maggio.

 

A COSA SARESTI DISPOSTO PER LA LIBERTÀ? Detroit, 2038. Androidi dalle sembianze umane hanno sostituito gli umani come forza lavoro. Non si stancano mai, sono sempre ubbidienti e non dicono mai di no… finché qualcosa non cambia. Alcuni di loro hanno iniziato a comportarsi in modo irrazionale, come se provassero emozioni…Ora, dovrai assumere il controllo di tre androidi alla ricerca della loro identità. Racconta la tua storia personale e affronta dilemmi in situazioni moralmente impegnative, in una trama ramificata in cui ogni scelta ha conseguenze.

 

Quantic Dream è lo sviluppatore di videogiochi dietro alle avventure di stampo mistery Heavy Rain e Indigo Prophecy e al thriller sovrannaturale / fantascientifico del 2013 Beyond: Due Anime, con Ellen Page e Willem Dafoe reclutati in ruoli recitati in motion capture.

Quantic Dream ha costruito un nuovo motore per completare il gioco e ha reclutato centinaia di attori da Los Angeles, Londra e Parigi prima di iniziare il processo di ripresa e animazione. La sceneggiatura è stata realizzata nell’arco di due anni dal regista David Cage e lo scrittore Adam Williams. “Detroit: Become Human” al pari di una produzione cinematografica ha fruito di un budget di 30 milioni di dollari e ha visto reclutati volti noti di Hollywood come gli attori Clancy Brown (Hank), Lance Henriksen (Lance) e Minka Kelly (North).

“Detroit: Become Human” è un thriller fantascientifico che si svolge in un prossimo futuro, in un contesto distopico, e si concentra sulla storia di tre androidi, macchine inizialmente progettate per obbedire, che iniziano a provare emozioni. Gli androidi, Connor, Kara e Markus, dovranno decidere chi vogliono essere quando si trovano di fronte alla persecuzione e alla violenza della società. Il gioco offre molteplici protagonisti e punti di vista al fine di dare vita alla sfaccettata trama principale del gioco.

 

 

Connor è un prototipo progettato per aiutare gli investigatori umani su casi che coinvolgono androidi, mentre Kara diventa una fuggiasca che stringe un legame con una bambina. Markus finirà per diventare il leader della rivoluzione di Androidi. I giocatori saranno in grado di impersonare tutti e tre i personaggi durante il gioco, prendendo il controllo dei loro destini e raccontando non solo le loro storie individuali, ma anche la storia della loro gente e del loro mondo.

Gli sviluppatori hanno dichiarato che con “Detroit: Become Human”, hanno voluto spingere i propri limiti creando “il gioco più flessibile mai realizzato”. I giocatori scopriranno che le loro azioni hanno “conseguenze reali e spettacolari” all’interno del gameplay. Ad esempio, intere scene possono essere viste o perse in base alle azioni intraprese nel gioco. I tuoi alleati più vicini ti aiuteranno fino alla fine del gioco, o moriranno subito dopo averti incontrato? Gli sviluppatori avvertono che occorrerà molto attenzione con i tre personaggi principali, perché “ognuno di loro potrebbe morire in qualsiasi momento”.

 

 

Il punto chiave è che in “Detroit: Becoming Human” tutte le scelte sono importanti, non importa quanto grandi o piccole. Per raccontare le storie di Connor, Kara e Markus, i giocatori dovranno “osservare, pensare, decidere, sentire” e seguire il loro intuito o il loro cuore. Il gioco esplora una serie di temi complessi che riecheggiano nel mondo di oggi. Anche se si concentra principalmente sull’IA e sul ruolo della tecnologia, la storia parla di noi, della nostra società, dei sogni, degli errori, delle speranze e di ciò che significa essere umani.

Durante la creazione di questa nuova visione, gli sviluppatori affermano di aver sviluppato uno spettacolare motore 3D per fornire personaggi altamente realistici, catturare nel dettaglio le interpretazioni, scene con folle e molto altro. Pensando a “Detroit: Becoming Human” come più di un semplice gioco, gli sviluppatori sperano che il gioco stimoli conversazioni significative e si trasformi in una esperienza personale unica.

 

 

 

Fonte: Playstation Italia

 

 

 

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *