Death Stranding: nuovo trailer ufficiale “gameplay” dall’E3 2018

Condividi

Death Stranding di Sony è una delle esclusive PS4 più attese in assoluto e segna il trionfale ritorno di Hideo Kojima creatore di Metal Gear Solid. Questa volta il nuovo gioco di Kojima arriva come il titolo di punta della Kojima Productions, con il capo dello studio ora completamente distaccato da Konami. “Death Stranding” è ora approdato all’E3 2018 con un nuovo trailer ufficiale.

Sam Bridges deve sfidare un mondo completamente trasformato dal “Death Stranding”. Portando i resti arenati del futuro nelle sue mani, Sam si imbarca in un viaggio verso il mondo. Qual’è il mistero di Death Stranding? Cosa scoprirà Sam sulla strada da percorrere? Un’esperienza di gioco che definisce il genere contiene queste risposte e altro ancora.

 

 

L’impatto visivo di “Death Stranding” va oltre lo spettacolare e sembra confermare le voci recenti su meccaniche di gioco incredibimente ambiziose, strane e difficili da confrontare con i giochi precedenti. In un lungo trailer di otto minuti, Kojima rivela finalmente alcuni dettagli del gameplay, tra immagini suggestive e stranamente inquietanti. Il personaggio interpretato dal Norman Reedus della serie tv The Walking Dead si muove in un vasto e straniante paesaggio che passa da scenari post-apocalittici a stupende cornici naturalistiche. Il personaggio di Reedus attraversa fiumi, scala montagne e cammina attraverso un terreno desolato, trasportando uno zaino in una scena, mentre in un’altra viene mostrato con quello che sembra un corpo morto avvolto in un sudario trasportato sulle spalle.

Nel trailer ci sono anche i personaggi “interpretati” dalle attrici Lea Seydoux vincitrice della Palma d’oro a Cannes per La vita di Adele e nota per il ruolo della Bond girl nel film Spectre, e Lindsey Wagner protagonista della serie tv anni ’70 La donna bionica. Nel gioco appariranno anche il regista Premio Oscar Guillermo del Toro (La forma dell’acqua, Il signore degli Anelli) e l’attore Mads Mikkelsen (Doctor Strange, Rogue One).

 

 

 

Fonte: Dread Central

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *