Ant-Man and the Wasp: recensione e curiosità del film Marvel

Condividi

Ha debuttato nei cinema italiani Ant-Man and the Wasp, il ventesimo film dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi la recensione del sequel Marvel diretto da Peyton Reed (Ant-Man) e interpretato da Paul Rudd, Evangeline Lilly, Michael Douglas, Michael Peña, Walton Goggins, Hannah John-Kamen, Michelle Pfeiffer e Laurence Fishburne.

Cast e personaggi

Paul Rudd: Scott Lang / Ant-Man
Evangeline Lilly: Hope van Dyne / Wasp
Michael Peña: Luis
Walton Goggins: Sonny Burch
Hannah John-Kamen: Ava / Ghost
David Dastmalchian: Kurt
Tip “T.I.” Harris: Dave
Judy Greer: Maggie Lang
Bobby Cannavale: Paxton
Randall Park: Jimmy Woo
Abby Ryder Fortson: Cassie Lang
Michelle Pfeiffer: Janet van Dyne
Laurence Fishburne: Bill Foster
Michael Douglas: Hank Pym

La trama

 

Dall’Universo Cinematografico Marvel un nuovo capitolo con i nostri eroi dotati dell’incredibile capacità di rimpicciolire: Ant-Man e Wasp. Dopo gli eventi di Captain America: Civil War, Scott Lang (Paul Rudd) lotta contro le conseguenze della sua scelta di vivere sia come supereroe che come padre. Mentre fatica a dare un equilibrio alla sua vita casalinga e alle sue responsabilità come Ant-Man, viene chiamato da Hope van Dyne (Evangeline Lilly) e dal Dottor Hank Pym (Michael Douglas) con una nuova missione urgente. Scott dovrà nuovamente indossare la sua tuta e imparare a lottare al fianco di Wasp, mentre la squadra lavora insieme per scoprire segreti sul proprio passato.

 

La nostra recensione

 

Squadra che vince non si cambia e con Ant-Man and the Wasp, ventesimo film dell’Universo Cinematografico Marvel, torna il regista Peyton Reed sempre più a suo agio con gli effetti speciali e il cast dell’Ant-Man originale al gran completo, a cui si aggiungono una Michelle Pfeiffer un po’ sacrificata, un sempre efficace Laurence Fishburne e la nuova nemesi ipertecnologica Ava aka Ghost, davvero ben interpretata da Hannah John-Kamen apparsa nella serie tv Il trono di spade nel ruolo di Ornela, protagonista della serie tv fantascientifica Killjoys come la cacciatrice di taglie Dutch e vista di recente nei film Ready Player One e Tomb Raider.

Reed allestisce un divertente action ibridato con elementi “romance”, film per famiglie e tanta comedy, dimostrando di saper maneggiare con dovizia un plot piuttosto affollato di personaggi, tutti molto ben gestiti e caratterizzati. La parte degli effetti speciali e della CG è superlativa e Reed tra una gag e l’altra e mirabolanti sequenze action riesce anche a fornire intriganti connessioni con il precedente Avengers: Infinity War e l’atteso Avengers 4.

Paul Rudd “indossa” ormai con sorniona nonchalance il suo Scott Lang, mai eccessivo o sopra le righe e sempre divertente con la sua ironica vis comica. Rudd in questo frangente risulta davvero ben supportato dal sempre più bravo Michael Peña, attore capace di spaziare da ruoli drammatici a tutto tondo a ruoli brillanti e dalla connotazione fortemente comica come quello interpretato in “Ant-Man and the Wasp”, regalando risate e spassose gag.

“Ant-Man and the Wasp” funziona come un meccanismo ben oliato, dopo la fase introduttiva del primo film, in questo sequel le dinamiche si consolidano, la sintonia su schermo appare intonsa e tutta l’iperdinamica parte “action” viene condita con buoni sentimenti, amore paterno, un pizzico di romanticismo e vagonate di ironia che riescono ad alleggerire l’atmosfera su schermo dopo i tragici e apocalittici eventi di “Infinity War”, insomma un altro centro pieno per Marvel Studios e l’Universo Cinematografico Marvel.

 

Curiosità

  • Ant-Man and the Wasp è il ventesimo film dell’Universo Cinematografico Marvel (UCM).
  • Langston Fishburne, il figlio di Laurence Fishburne, interpreta la versione più giovane del suo personaggio, il dott. Bill Foster.
  • Scott si lamenta che indossare un cappello e occhiali da sole non può nascondere l’identità. Si tratta di una battuta rivolta ai fan dal momento che diversi personaggi dell’UCM hanno utilizzato questo escamotage tra cui: Captain America, Iron Man, Thor, Vedova nera, Soldato d’Inverno, Scarlet Witch, Nick Fury e Falcon.
  • Ant-Man and the Wasp è stato annunciato tre mesi dopo l’uscita di Ant-Man (2015) e, a causa dell’affollata “Fase Tre” della Marvel, lo studio ha dovuto spostare le date di uscita di Black Panther (2018) e Captain Marvel (2019), la data di uscita quest’ultimo è stata occupata da Ant-man 2.
  • Gli organismi dall’aspetto alieno visti nel regno microscopico (sulla strada per il Regno quantico) sono orsi d’acqua (tardigradi), che sono stati trovati negli ambienti più estremi della Terra, tra cui sorgenti calde, ghiacciai, la cima dell’Himalaya e nelle profondità oceaniche. Possono rimanere dormienti senza cibo o acqua per decenni e sopravvivere a temperature incredibili, pressioni, radiazioni, tossicità e persino diversi giorni nello spazio.
  • Per il ruolo di Janet van Dyne, Evangeline Lilly (Hope, la figlia di Janet) desiderava fosse Michelle Pfeiffer ad interpretare Janet mentre Michael Douglas (Hank, il marito di Janet) aveva espresso il desiderio di avere la moglie Catherine Zeta-Jones nel ruolo di Janet .
  • Nei fumetti Ghost non ha mai combattuto contro Ant-Man.
  • Questo segna il secondo film dell’UCM dopo Thor: Ragnarok (2017) ad avere una donna come villain principale. Tuttavia nei fumetti Ghost era un uomo.
  • Il regista Peyton Reed è stato ispirato dai film Fuori orario, Prima di mezzanotte e Ma papà ti manda sola? per la parte comedy di Ant-Man and the Wasp. Mentre il primo film era più un film con rapina, Reed ha descritto Ant-Man 2 come come un film d’azione con elementi da commedia romantica.
  • Il regista Peyton Reed ha dichiarato in un’intervista di aver guardato nuovamente tutti i film precedenti di Michelle Pfeiffer prima di lavorare con lei.
  • Michelle Pfeiffer e Paul Rudd erano amanti nella commedia 2 Young 4 Me – Un fidanzato per mamma (2007). In Ant-Man and the Wasp Michelle Pfeiffer interpreta la madre della sua ragazza.
  • Ant-Man and the Wasp è ambientato nel capitolo otto della terza fase dell’UCM.
  • Sharon Stone è stata considerata per il ruolo di Janet Van Dyne.
  • La maggior parte delle auto rimpicciolite viste all’interno del contenitore “Hot Wheels Rally Case” non sono realizzate da Hot Wheels. In particolare la Hyundai Veloster viola era in realtà una vettura in scala di Tomica Die-Cast.
  • Laurence Fishburne interpreta il collega rivale del Dr. Hank Pym, Bill Foster, che nei fumetti era il supereroe afro-americano Black Goliath. Michael Douglas che interpreta il Dr. Hank Pym ha interpretato un personaggio di nome Bill Foster nel film Un giorno di ordinaria follia (1993).
  • Ant-Man and the Wasp è il terzo cinecomic per Laurence Fishburne dopo I Fantastici 4 e Silver Surfer (2007) in cui ha doppiato Silver Surfer e il ruolo di Perry White nei film dell’Universo Esteso DC.
  • Ant-Man and the Wasp è il secondo cinecomic di Michelle Pfeiffer dopo Batman – Il ritorno (1992) in cui interpretava Catwoman. Il suo co-protagonista di Batman, Michael Keaton, ha interpretato Adrian Toomes / Avvoltoio in Spider-Man: Homecoming (2017) anch’esso parte dell’UCM.
  • Il personaggio di Kurt fa un riferimento alla strega “Baba Yaga”, personaggio del folklore russo. Lo stesso riferimento è stato fatto in John Wick (2014), la cui seconda parte vede nel cast anche l’attore Laurence Fishburne.
  • Hannah John-Kamen è il settimo attore della serie tv Il trono di spade (2011) ad apparire nell’UCM dopo Finn Jones e Jessica Henwick in Iron Fist (2017), Iwan Rheon in Inhumans (2017), Peter Dinklage in Avengers: Infinity War (2018 ) e Natalie Dormer e David Bradley in Captain America – Il primo Vendicatore (2011).
  • Michelle Pfeiffer e Laurence Fishburne sono apparsi entrambi in film dell’Universo DC. Pfeiffer era in Batman – Il ritorno (1992) mentre Fishburne era in L’uomo d’acciaio (2013) e nel sequel Batman v Superman: Dawn of Justice (2016). Anche l’attore Randall Park condivide ruoli nell’UCM e e nell’UEDC, interpretando l’agente Jimmy Woo in Ant-Man and the Wasp e prossimamente il Dr. Stephen Shin nel film di Aquaman (1° gennaio 2019). Un altro attore condivide ruoli nell’UCM e in una serie tv DC, è Michael Cerveris che appare come Elihas Starr Ant-Man and the Wasp e interpreta il Professor Pyg in Gotham.
  • Laurence Fishburne e Walton Goggins hanno recitato insieme in Predators (2010).
  • La prima scena sui titoli di coda si svolge contemporaneamente al film Avengers: Infinity War mostrando le implicazioni delle azioni di Thanos. La maggior parte del film prima di questa scena ha luogo invece diversi giorni prima (forse settimane).
  • La piccola Cassie dice che vuole essere la partner del padre Scott. Nei fumetti il personaggio diventa la supereroina Stature capace di cambiare le sue dimensioni. Stature si unisce ai “Giovani Vendicatori” dopo la morte del padre.
  • Nei fumetti Ghost e Sonny Burch erano principalmente nemesi di Iron Man.
  • Nel film il padre di Ghost, il personaggio di Hannah John-Kamen, si rivela essere Elihas Starr. Nei fumetti Marvel, Starr è il villain noto come Egghead, un genio scientifico malvagio e acerrimo nemico di Ant-Man (Hank Pym)
  • L’agente dell’FBI Jimmy Woo nei fumetti è stato creato come un eroe avversario per un’imitazione di Fu Manchu degli anni Cinquanta nota come The Yellow Claw.. Oltre a diventare successivamente agente dello S.H.I.E.L.D. sotto il comando di Nick Fury, Woo formò anche gli Agents of Atlas, una squadra di supereroi spie. Questa connessione include gli Agents of Atlas nell’Universo Cinematografico Marvel (UCM).
  • Stan Lee appare nel film in un cameo: Quando Wasp sta sparando dischi che restringono contro i suoi inseguitori, lei li manca e accidentalmente rimpicciolisce la macchina del co-creatore di Ant-Man; Stan Lee sgomento di fronte alla scomparsa della sua automobile esclama: “Gli anni ’60 sono stati divertenti, ma ora la sto pagando” (pensando che stia subendo allucinazioni a causa di droghe usate in gioventù). Ironia della sorte, durante gli anni ’60 Stan si è schierato a più riprese contro l’utilizzo di droghe e pubblicò anche messaggi contro l’abuso di droghe all’interno dei suoi fumetti.
  • Ant-Man and the Wasp costato tra i 162 e 195 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 451.

 

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *