Allucinazione perversa: il remake ha un nuovo sceneggiatore

Condividi

E’ ufficiale, l’horror psicologico del 1990, Allucinazione perversa (Jacob’s Ladder), fruirà di un remake. Si è parlato di rifacimento per la prima volta circa cinque anni fa, e nel 2016 sembrava che il progetto fosse pronto per fare un passo in avanti, ma poi tutto si è bloccato. L’originale “Allucinazione perversa” diretto da Adrian Lyne (Attrazione Fatale) e interpretato da Tim Robbins nel frattempo si è guadagnato lo status di cult. Nel film Robbins interpreta Jacob Singer, un veterano del Vietnam che ha subito la perdita del figlio ed è preda di violenti flashback e di bizzarre allucinazioni di stampo demoniaco.

Jeff Buhler, che ha scritto Prossima fermata: l’inferno, adattamento cinematografico del racconto “Macelleria Mobile di Mezzanotte” di Clive Barker, sta attualmente scrivendo la sceneggiatura del remake di “Allucinazione perversa”. Buhler sta lavorando su una bozza di Jake Wade Wall iniziata alcuni anni fa. Un regista non è stato ancora scelto, ma lo studio non è alla ricerca di un remake diretto del film originale del 1990. In realtà vorrebbero realizzare qualcosa di più moderno e usare il materiale originale solo come base della storia.

Il piano è quello di modernizzare la storia con nuove situazioni, ma mantenere comunque una storia che esamina i problemi e pone problemi esistenziali.

 

 

Dopo la sua uscita nel 1990, “Allucinazione Perversa” ha conquistato il primo posto nella classifica degli incassi con un weekend di apertura da 7,5 milioni di dollari. Purtroppo dopo il buon esordio gli incassi sono andati scemando con un incasso a fine corsa nelle sale americane di 26 milioni di dollari, un milione in più del budget investito. La critica all’epoca divisa sul film, si è trovata d’accordo nell’elogiare la performance di Tim Robbins. Il film comunque è entrato in quella manciata di pellicole degli anni ’90 con un zoccolo duro di estimatori anche tra i fan del genere horror.

A proposito degli elementi horror del film, “Allucinazione perversa” ha avuto un’enorme influenza sulla serie di videogiochi horror di Silent Hill e Ryan Murphy, sceneggiatore della serie televisiva American Horror Story: Asylum, ha trovato nel film di Adrian Lyne una grande fonte d’ispirazione.

L’ultimo aggiornamento del 2016 riportava come potenziale protagonista del remake l’attore Michael Ealy (2 Fast 2 Furious, Underworld – Il risveglio), ma il recente comunicato stampa non riporta il suo nome, quindi è probabile che il casting ripartirà da zero.

 

Fonte: The Hollywood Reporter

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *